Montefiori Osteopatia nasce dalla volontà di far conoscere un approccio manuale alternativo: l'osteopatia. Attraverso l’applicazione dei propri principi, l'osteopatia punta al ripristino degli equilibri omeostatici e funzionali del soggetto, integrandoli nell’ambiente in cui esso si muove: hobby, sport, lavoro, dinamiche quotidiane.

La conoscenza di questa professione è stata dettata dall'esperienza personale di Matteo Montefiori, che lo ha motivato ad intraprendere il percorso di studi presso l’Istituto Superiore di Osteopatia ed il Centro di Medicina Osteopatica. Al termine del percorso accademico ha conseguito il diploma ROI (Registro Osteopati d'Italia, Membro ROI n°2341) ed il Bachelor of Science (in honors and Pactioner) in Osteopathy.

Il focus di Montefiori Osteopatia è la salute della persona. Attraverso l’esperienza coltivata nei diversi ambiti d’applicazione, l’obiettivo è ripristinare la fisiologia del soggetto grazie anche alla collaborazione di diverse figure professionali.

Per prenotare un appuntamento contattare:

Telefono 366 43 37 714 / 339 72 82 607

 

“… Quando un paziente viene a farsi visitare e comincia a raccontarmi i sintomi … mentre ascolto, con l’occhio della mente vedo la combinazione dei sistemi che vanno a costituire l’intera struttura di quel corpo. Mi concentro sulla sua storia, cercando di individuare, attraverso la descrizione che mi viene data, le alterazioni strutturali che sono avvenute per produrre i sintomi descritti. Vedo per primo il telaio osseo e le articolazioni che lo tengono insieme rendendolo un unico sistema, che costituisce le fondamenta su cui tutte le altre strutture del corpo umano sono costruite. Vedo, soprattutto, le posizioni reciproche delle parti ossee e le loro relazioni. Poi vedo i legamenti … i muscoli … il sistema nervoso e ogni sua connessione con le funzioni del corpo … nel controllo degli organi interni, della circolazione dei liquidi, e del nutrimento delle varie parti del corpo. Poi vedo il sistema arterioso… il sistema venoso… il sistema linfatico (e le loro funzioni)… e alla fine, ma non meno importante, vedo il sistema ghiandolare del corpo e mi chiedo come determini i suoi effetti in ogni singolo caso" A.T. Still